Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2002

Capitolo II: Elogio del mio viaggio

"Potrei cominciare l'elogio del mio viaggio col dire che non m'è costato un quattrino: il che costituisce un punto degno di considerazione. Per questo dunque, esso sarà soprattutto decantato e applaudito dalla gente di modesta condizione. Ma c'è un'altra categoria, presso cui esso è ancor più sicuro di ottenere successo per la stessa ragione che non costa un quattrino. Chi sono dunque costoro? Come, me lo chiedete? Sono i ricchi. Inoltre, questo modo di viaggiare offre non pochi vantaggi agli ammalati, i quali non avranno più da temere per l'inclemenza del tempo e delle stagioni. Quando poi ai timorosi, questi saranno al sicuro dai ladri, non incontreranno precipizi e paludi. Migliaia di persone, che prima di non avevano osato o non avevano potuto oppure non avevano mai sognato di viaggiare, si decideranno a seguire il mio esempio. Il più indolente esiterebbe forse a mettersi in viaggio con me per procurarsi un piacere che non gli costa né fatica né danaro? Co…